Accedi
  • Italiano
  • Accedi
HomeBlogControllo auto usateIl numero di telaio: la carta d’identità dell’auto
09 marzo 2020

Il numero di telaio: la carta d’identità dell’auto

Quali sono le caratteristiche del numero di telaio dellauto? Si tratta di un codice alfanumerico che costituisce l’identificativo univoco di ogni singolo veicolo.

Il valore del numero di telaio è stato dimostrato dalla scoperta di un operatore di concessionario nel 2020, che ritrovò il cambio della leggendaria Porsche dell’incidente di James Dean, nel quale l’attore americano morì nel 1955. In base al numero 10.046, l’esperto Lee Raskin confermò l’autenticità del cambio, in quanto il numero corrispondeva al numero di telaio della 550 Spyder.

Il numero di telaio è per le auto quello che la carta d’identità è per le persone: un documento che attesta la loro identità. Vent’anni fa, tramite il regolamento UE 76/114/CEE, si è disciplinato non solo il concetto di numero di telaio, chiamato anche numero d’identificazione del veicolo (il termine internazionale è Vehicle Identification Number, abbreviato in VIN), ma si è disposta anche una nomenclatura uniforme. Il numero di telaio è costituito da 17 caratteri tra numeri e lettere (esattamente come negli Stati Uniti), è diviso in tre blocchi ed è inconfondibile quanto le impronte digitali sui polpastrelli, come dimostra la storia del cambio ritrovato che vi abbiamo raccontato appena sopra. Tuttavia, anche per i veicoli "normali", il VIN garantisce, tra le altre cose, sicurezza sia nell’acquisto di un’auto sia nel caso di richiami da parte del costruttore.

Dove si trova il numero di telaio di un’auto?

Chi lo cerca, lo troverà in primo luogo nella carta di circolazione dell’auto. Ma questa potrebbe essere contraffatta. Per questo motivo tutti i produttori inseriscono questo numero anche nelle auto, nei rimorchi, negli autobus o nelle moto. Questa doppia protezione è una tutela contro la falsificazione e rende più difficile la rivendita di veicoli rubati, come afferma ACI. In via eccezionale, l’UE non ha regolamentato dove il numero di telaio deve essere indicato sul veicolo. Questo è il motivo per cui sarai tu a doverlo cercare. Può trovarsi sul volante, sul telaio della portiera, nel bagagliaio, nel vano motore o sotto il parabrezza sul cruscotto. Per le motociclette, in genere è inciso sul telaio.

Dove trovo il numero di telaio

"Perché fare questo sforzo?", ti chiederai. Ci sono molti motivi: una corrispondenza tra documenti e veicolo ti garantisce, ad esempio, che i documenti siano proprio di quel veicolo e viceversa. In caso contrario, il sospetto di frode è legittimo.

Proprio durante lacquisto di unauto è importante verificare l’autenticità dei documenti. Ciò può essere fatto controllando la storia del veicolo. Se i dati della storia del veicolo coincidono con quelli dei documenti, ciò costituisce un’indicazione importante della correttezza di questi ultimi.

Anche la clonazione del VIN è un fenomeno in aumento. I criminali clonano il numero di telaio, rubando così l’identità di un veicolo legale. Il numero legale d’identificazione del veicolo del costruttore è sostituito da quello "errato" nei documenti e nella vettura rubata. Secondo il National Crime Prevention Council, solo negli Stati Uniti fino a 225.000 auto rubate vengono "legalizzate" ogni anno clonando il VIN. Per questo motivo è importante esaminare con attenzione il VIN stampato sul veicolo per verificare la presenza di tracce di sostituzione. Il numero di telaio aiuta anche l’assicurazione e la polizia a descrivere il veicolo in caso di furto.

Perché il VIN deve essere ben leggibile?

Nell’ambito della stessa analisi si deve verificare se il VIN è ancora ben leggibile. Infatti, la legge stabilisce che le automobili o i motocicli con numeri di telaio non leggibili non possano più circolare su strada.

Al di là di questo aspetto, vale la pena occuparsi del VIN anche per un altro motivo. Chi sa leggerlo impara immediatamente molto sulla storia del veicolo. Il numero di telaio, infatti, non è un insieme arbitrario di numeri e lettere. Questo codice fornisce, tra l’altro, informazioni sul luogo di produzione, sul produttore, sull’anno di costruzione, sulla serie costruttiva, sul modello e sull’equipaggiamento.

Come si decodifica il numero di telaio?

Le prime tre cifre sono il codice WMI (World Manufacturer Identifier), in italiano Riconoscimento mondiale del produttore. Questa chiave viene assegnata e registrata dall’Associazione degli ingegneri automobilistici SAE International. Solo I, O e Q non si trovano, perché possono essere confuse con i numeri 0 e 1.

Le prime cifre del WMI indicano la regione in cui si trova la casa automobilistica. Possono essere lettere o numeri. Se l’auto viene costruita da un produttore europeo, sul veicolo verranno apposte le lettere da S a Z. I veicoli prodotti in Italia, ad esempio, portano la lettera Z. Le restanti cifre sono informazioni sul produttore. Per esempio, ZFA è il WMI della FIAT. Le posizioni da 4 a 6 sono specifiche di equipaggiamento, ma possono anche essere semplici segni di riempimento senza alcun significato. Le posizioni 7 e 8 indicano il tipo di veicolo. Alla posizione 9 spesso in Europa vengono inserite cifre di riempimento, mentre negli Stati Uniti e in Canada vengono posizionati dei caratteri di controllo.

Le cifre da 10 a 17 sono il numero progressivo del produttore. La decima posizione consente di leggere l’anno di produzione del modello. Ciò non deve necessariamente coincidere con l’anno di fabbricazione. Questo si verifica quando l’inaugurazione sul mercato è stata nel 2020, ma la produzione in serie è iniziata solo nel 2021. L’undicesima posizione indica il luogo di produzione. Ad esempio: per Volkswagen si identifica con W la produzione a Wolfsburg, Germania (e con R la produzione a Martorell, Spagna). Infine le restanti cifre, da 12 a 17, rappresentano il numero di produzione individuale.

Decodificare il numero di telaio

💡 In quale continente è stata prodotta la mia auto A–H Africa J–R Asia S–Z Europa: SA–SM = Regno Unito 1–5 Nord America 6–7 Australia/Oceania 8–0 Sud America


Il numero di telaio è importante anche perché, in caso di richiamo tecnico o dincidente, è possibile identificare i proprietari del veicolo.

Perché mi serve il numero di telaio per l’acquisto di un’auto?

La ragione più importante è probabilmente quella di verificare i fatti quando si acquista un’automobile. Per questo però non è necessario conoscere i dettagli di funzionamento del VIN. Se stai valutando un possibile acquisto di automobile, chiedi agli offerenti il numero di telaio. Utilizzando il numero di telaio, è possibile cercare nel database CARFAX informazioni provenienti da 20 paesi UE, Stati Uniti e Canada e visualizzare il report CARFAX dell’auto usata. A questo punto potrai valutare al meglio se l’offerta è seria.

Controlla la targa o il telaio della tua auto senza impegno

Inserisci targa o telaio

CARFAX Europa – CAR FOX

Se controlli prima dell'acquisto, ti risparmierai brutte sorprese.

Controlla la targa o il telaio senza impegno
Visualizza un esempio di report CARFAX