HomeBlogGuide pratiche autoConsigli pratici per ridurre il consumo di carburante
20 febbraio 2023

Consigli pratici per ridurre il consumo di carburante

  1. Guidare in modo più attento ed efficiente
  2. Effettuare una regolare manutenzione del veicolo
  3. Acquistare veicoli efficienti dal punto di vista dei consumi

Negli ultimi anni, la riduzione dei consumi di carburante è diventata una preoccupazione sempre più urgente, sia per l'industria automobilistica, a causa dell'impatto ambientale delle emissioni, sia per i consumatori, per via dei costi sempre maggiori. Per ridurre i consumi e risparmiare denaro i guidatori possono mettere in atto diverse strategie. Adottando un stile di guida adeguato, effettuando controlli regolari e una corretta manutenzione del veicolo, è possibile ridurre sia l'impatto ambientale che i consumi. Nel lungo andare, una guida attenta e parsimoniosa può ricompensarci e pesare meno sul bilancio dei costi di gestione della nostra auto. In questo articolo, esamineremo alcuni consigli pratici e semplici da attuare per ridurre quanto più possibile il consumo di carburante.

Guidare in modo più attento ed efficiente

È risaputo che il modo in cui si guida un veicolo può influire notevolmente sui consumi. Di seguito forniamo alcune semplici regole pratiche che è possibile mettere in atto con un po’ di attenzione e buona volontà:

  1. Evitare brusche accelerazioni e decelerazioni. Accelerazioni e decelerazione repentine non solo causano un notevole aumento dei consumi, ma provocano anche un’usura eccessiva dei freni. L’ideale è mantenere un’andatura senza “scatti” e quanto più “fluida” possibile.

  2. Mantenere una velocità costante. La guida a velocità costante, anche in autostrada, può aiutare a ridurre i consumi.

  3. Cambiare marcia al momento opportuno. Evitare strappi e cercare di passare alla marcia più alta o più bassa al momento giusto, è un buon modo per ridurre i consumi.

  4. Evitare di lasciare il motore acceso quando non si è in movimento. Molte auto oggi sono dotate della funzione “Stop & Start” che spengono il motore quando il veicolo è fermo e lo riavviano automaticamente quando si riparte. Se la vostra auto non ne dispone e dovete attendere, ad esempio in coda o in un semaforo, spegnere il motore è la soluzione migliore, sia per risparmiare che per ridurre le emissioni di CO2.

  5. Utilizzare l'aria condizionata solo quando necessario. L'aria condizionata fa aumentare i consumi di carburante, quindi è meglio utilizzarla solo quando è strettamente necessario.

  6. Ridurre il carico del veicolo. Portare oggetti inutili e pesanti nel portabagagli o all’interno dell’auto, fa aumentare i consumi di carburante. È importante mantenere il veicolo il più leggero possibile.

  7. Non utilizzare portapacchi, portabici o box quando non servono. Questi optional, per quanto aerodinamici, creano sempre un certo “attrito” e hanno un impatto sui consumi. Allo stesso modo, viaggiare con i finestrini aperti, o persino con una carrozzeria molto sporca, influenza l’aerodinamicità del veicolo e quindi il consumo di carburante.

Effettuare una regolare manutenzione del veicolo

Mantenere il veicolo in buone condizioni può contribuire a ridurre i consumi di carburante. Ecco alcuni suggerimenti:

  • Controllare la pressione dei pneumatici. Pneumatici poco o troppo gonfi possono causare un aumento dei consumi. È sempre bene verificare la pressione delle gomme, attenendosi a quella consigliata dal costruttore, almeno una volta al mese. Inoltre, anche l'uso di pneumatici a bassa resistenza al rotolamento può contribuire a ridurli.

  • Utilizzare olio e filtri puliti. La sostituzione regolare degli oli e dei filtri può aiutare a mantenere il veicolo in buone condizioni e a ridurre i consumi.

  • Sostituire regolarmente le candele. Candele vecchie o sporche possono essere causa di un consumo eccessivo.

  • Pulire il sistema di iniezione. Il sistema di iniezione del carburante può accumulare detriti e depositi che possono influire sui consumi. Pulirlo periodicamente può contribuire a mantenere il veicolo in efficienza.

Acquistare veicoli efficienti dal punto di vista dei consumi

Se si sta considerando l'acquisto di un nuovo veicolo, cercate un modello che abbia dei bassi consumi. Le auto ibride e elettriche sono sempre più popolari e potrebbero rappresentare un'opzione interessante per chi vuole ridurre la spesa per il carburante.

L’ideale sarebbe optare per un veicolo elettrico, ma se il costo non è alla vostra portata o avete altre esigenze, molte case automobilistiche offrono modelli con motori ibridi poco “assetati” e particolarmente attenti ai consumi. Tra queste si distinguono alcuni modelli Toyota, come la Prius, che può vantare una media di soli 3,7 L per 100 km, o la Yaris, con consumi di poco superiori. Naturalmente anche gli altri produttori sono oggi sempre più attenti a proporre auto “risparmiose” e la scelta è sempre più ampia e varia.

Se è arrivato il momento di cambiare auto, nuova o usata che sia, oltre a tenere conto degli aspetti estetici e delle preferenze personali, il consiglio è quello di valutare attentamente anche i dati sui consumi. Insieme ai consigli forniti sopra, i risparmi possono essere non indifferenti.


💡 Ti potrebbero interessare anche…

Se controlli prima dell'acquisto, ti risparmierai brutte sorprese.

Visualizza un esempio di report CARFAX