HomeBlogControllo auto usateRichiami auto: cosa sono e come puoi controllare
21 June 2022

Richiami auto: cosa sono e come puoi controllare

Un richiamo auto avviene quando un modello di veicolo (o un gruppo di modelli) presenta un problema che ne compromette la sicurezza. Il produttore o il governo emette un richiamo che può riguardare uno specifico anno/marca/modello oppure diversi anni/modelli della gamma del produttore.

Fatti importanti sui richiami delle auto, in sintesi:

✔️ Il numero di richiami è in aumento da anni. ✔️ Per le auto usate, devi cercare in modo proattivo se l'auto è stata interessata da un richiamo. ✔️ In caso di rischio per la sicurezza, la KBA avvia il richiamo. Il proprietario del veicolo viene informato per posta e deve portare il veicolo in officina. ✔️ I media vengono informati e riportano la notizia. ✔️ Esistono "azioni silenziose": richiami di cui i proprietari non sono a conoscenza. Ma solo se il motivo non è un pericolo per la sicurezza. ✔️ Non c'è diritto a un veicolo sostitutivo o a spese di viaggio. I risarcimenti sono rari.

Quali sono i tipi di richiami legati alle auto?

Guidare il tuo veicolo in sicurezza ha molto a che fare con lo stato degli pneumatici. Sembra ovvio, ma essendo la parte dell'auto che si collega alla strada, gli pneumatici svolgono un ruolo significativo nel livello di sicurezza generale del veicolo. Le caratteristiche di sicurezza del veicolo come la trazione integrale, l'AWD e i freni antibloccaggio possono aiutarti a stare al sicuro al volante, ma se i tuoi pneumatici sono danneggiati, costruiti male o non adatti alle condizioni della strada in cui stai guidando, non sarai al sicuro come dovresti.

Mentre i richiami di airbag e freni ricevono maggiore attenzione da parte dei media, i richiami degli pneumatici sono più comuni di quanto si pensi. I problemi degli pneumatici che hanno causato richiami includono la formazione di rigonfiamenti nel battistrada, la separazione del battistrada dal pneumatico, la rottura dei fianchi e la perdita d'aria, tutti fattori che possono aumentare il rischio di incidenti.

È anche possibile vedere richiami su seggiolini per bambini, tettucci apribili, rimorchi, volanti e altro ancora. Se è collegato in qualche modo alla tua auto (anche se non è stato montato sul veicolo), un richiamo può avere un impatto sulla tua sicurezza e su quella dei tuoi passeggeri, quindi è importante far riparare il difetto.


💡 Il più grande richiamo di auto al mondo è stato avviato a causa degli airbag Takata difettosi. La campagna di richiamo è iniziata dieci anni fa ed è proseguita fino ad oggi perché continuano ad emergere nuovi casi di problematiche ed al momento 30 milioni di veicoli ne sono interessati. Motivo: Il generatore di gas dell'airbag non funziona correttamente. Dodici case automobilistiche interessate stanno verificando se e quali modelli del loro marchio devono essere portati in officina. Secondo i media, l'errore è già costato la vita a 25 persone. Le cifre indicano chiaramente che i richiami non devono essere presi alla leggera.


Quando scatta un richiamo?

In Italia non esiste un obbligo legale per il produttore di effettuare un richiamo, né per il proprietario di portare il veicolo al centro di richiamo. Tuttavia, secondo VW Italia, il richiamo avverrà su base volontaria in base alle informazioni fornite da KBA.

L'intenzione è quella di collegare la campagna di richiamo al controllo tecnico periodico, ma al momento non è legalmente possibile. Attualmente è necessario inviare fino a tre volte una lettera per invitare i proprietari alla campagna di richiamo, ma non vi è alcun obbligo legale per i proprietari di dare seguito all'invito.

Perché controllare i richiami auto?

Prima di acquistare un'auto usata, è importante verificare se è stata oggetto di richiami in passato o se vi sono richiami in corso. I richiami possono influire notevolmente sul valore e sulla sicurezza di un veicolo.

Come faccio a scoprire se la mia auto ha un richiamo relativo alla sicurezza?

Idealmente, se il tuo veicolo è oggetto di un richiamo, riceverai una lettera dal produttore per posta raccomandata. La lettera conterrà una descrizione del problema, le potenziali conseguenze e i passi consigliati per risolvere il problema.

Ma nel caso di un'auto di seconda mano, come puoi sapere se il veicolo è stato oggetto di un richiamo? Ci sono diverse possibilità. Su CARFAX troverai informazioni sulla storia dei richiami delle auto usate di 20 paesi dell'Unione Europea o degli Stati Uniti. Inoltre, esistono banche dati in Italia, ad esempio:

Se vuoi essere sicuro, puoi chiedere alla tua officina. Come nel caso di CARFAX, possono utilizzare il numero di telaio per determinare se l'auto è stata oggetto di un richiamo e se il difetto è stato corretto. Di solito questo viene annotato nel libretto di manutenzione o di controllo. A volte, anche un tocco di colore accanto al numero di telaio indica che il veicolo doveva essere sottoposto a un richiamo per le riparazioni.

Quali sono i miei diritti in caso di richiamo?

Da un punto di vista legale, hai diritto a riparazioni gratuite solo nel periodo di garanzia. Tuttavia è raro che tu debba pagare per gli errori del produttore dopo la scadenza del periodo di garanzia. Nella maggior parte dei casi, i produttori pagano il conto della riparazione come gesto di buona volontà. Dopo tutto, non vogliono certo spaventare i loro clienti. Se è dimostrabile che la colpa è della casa automobilistica, puoi richiedere l'importo e forse anche un risarcimento. Nello scandalo del diesel, circa 400.000 proprietari hanno fatto causa a Volkswagen.

L'automobilista può chiedere un risarcimento solo se il problema ha causato un incidente o è stato causato intenzionalmente dalla casa automobilistica, oppure se il produttore ha consapevolmente omesso di fornire informazioni in merito in tempo utile. Un esempio è il caso dello scandalo diesel, dove il momento dell'informazione è stato oggetto di controversie legali.

Un richiamo, che sia per motivi seri o per un problema di assistenza, comporta sempre un grande impegno per il cliente. Non è prevista un’auto di cortesia per il periodo della riparazione e non vengono rimborsate nemmeno le spese di viaggio. Si può negoziare solo quando si può dimostrare che la colpa è della casa automobilistica, come nel caso di VW.

È possibile acquistare o vendere un veicolo usato con un richiamo in sospeso?

Mentre i produttori di veicoli sono tenuti a notificare all'acquirente originale del veicolo i richiami emessi, i concessionari e i venditori privati possono legalmente vendere veicoli con richiami in sospeso; ecco perché è importante verificare la presenza di richiami prima di acquistare un veicolo usato.


💡 Ti potrebbero interessare anche…

Se controlli prima dell'acquisto, ti risparmierai brutte sorprese.

Controlla la targa o il telaio senza impegno:
Visualizza un esempio di report CARFAX