HomeBlogAcquisto e venditaAcquisto di un’auto elettrica usata
13 gennaio 2023

Acquisto di un’auto elettrica usata

Il mercato delle auto elettriche usate è un mercato che, grazie al calo dei prezzi, sta crescendo molto più velocemente rispetto ad altri segmenti di auto, e questo è un bene. In effetti, è fisiologico: la maggior parte delle auto perde valore nel corso degli anni e le auto nuove, indipendentemente dalle loro caratteristiche, perdono valore ancora prima (entro i primi due anni circa). Le uniche eccezioni sono i veicoli da collezione, ossia quelli aumentano di valore nel corso degli anni, ma probabilmente non sono il tipo di auto che ti interessa. Poiché le auto elettriche sono ancora nuove nel mercato automobilistico, gli acquirenti tradizionali di auto usate sono riluttanti a scegliere questo tipo di veicolo.

Secondo un’indagine condotta dall’autorevole Quattroruote, il valore residuo delle EV dopo 4 anni dal suo acquisto è in percentuale inferiore rispetto alle versioni a benzina, senza che ci sia, comunque, un crollo della valutazione. Il modello 500e, ad esempio, dopo 4 anni vale il 42,8%, contro il 45% della mild-hybrid. Questa differenza si acuisce quando si fa riferimento alla Peugeot 2008 (elettrica al 40,2% e benzina al 50,2%) e, ancora di più, le Tesla.

Una buona notizia per l'acquirente? Il sondaggio e il parere generale degli esperti dell'industria automobilistica rivelano che il calo dei prezzi delle auto elettriche non è legato ai problemi inerenti a questi veicoli o al loro design, ma è legato al minore interesse dei consumatori nell’utilizzare veicoli elettrici di seconda mano. Questa riluttanza ad adottare quella che viene percepita come una nuova tecnologia va a vantaggio dell'acquirente interessato alle auto elettriche, in quanto dimostra che è molto più conveniente acquistare un'auto elettrica di seconda mano rispetto a una nuova, sotto tutti i punti di vista.

Devo considerare l'acquisto di un'auto elettrica usata?

Quasi tutte le auto elettriche in vendita oggi si adattano più o meno allo stesso mercato, se consideriamo chi è interessato all'acquisto e teniamo conto delle caratteristiche che costui ricerca in un’auto. L'acquirente di un'auto elettrica, in genere, è una persona che vive in un'area urbana o suburbana, percorre in media 30-50 chilometri al giorno, è attento al budget e probabilmente acquisterà un'auto elettrica come secondo veicolo o come veicolo in permuta.

L'acquirente deve avere un garage o un altro luogo adatto per installare una stazione di ricarica (una spesa di cui parleremo più avanti). Le auto elettriche, nella maggior parte dei casi, hanno un'autonomia compresa tra i 250 e i 620 chilometri prima che sia necessaria una ricarica con un tempo differente a seconda che si tratti di una ricarica effettuata a casa o presso le stazioni di carica più veloci.

Le auto elettriche, per quanto molto spesso costituiscono la seconda auto a disposizione del possessore, possono essere di piccole o grandi dimensioni, consentendo in molti casi di affrontare lunghi viaggi o di guidare dove i punti di ricarica non sono così frequenti. Un altro aspetto positivo di un’auto elettrica sta nel fatto che questa tipologia di veicolo richiede meno manutenzione ed è molto più economica del carburante: il costo del rifornimento varia a seconda del gestore e della tipologia di pagamento (Piano Flat o a consumo).

Perché un'auto elettrica usata è un buon investimento?

Gli early adopters – ossia i primi utilizzatori, coloro che acquistano le cose quando sono ancora in fase di test - spesso offrono del denaro per avere i primi, gli ultimi e i migliori prodotti. Questo accade in molti mercati, non solo quello automobilistico, ed è prevalente nel campo della tecnologia e dei dispositivi elettronici come smartphone, computer, ecc. Nel caso delle automobili, gli "early adopters" sono coloro che acquistano un modello nel primo anno di produzione, oppure gli appassionati che acquistano una nuova tecnologia non appena diventa disponibile. Agli albori della comparsa delle auto elettriche sul mercato, i nuovi acquirenti di auto elettriche erano considerati veri e propri early adopter.

Se stai pensando di acquistare un'auto elettrica usata, ricordati di consultare il report CARFAX dell'auto usata. Con il nostro report puoi avere accesso ai dati importanti sul veicolo che ti interessa e, quando le informazioni sono disponibili, scoprire la sua storia dell'auto usata prima dell'acquisto!

Aspetti delle auto elettriche da considerare prima dell’acquisto

Prima di precipitarti nell’acquisto di un'auto elettrica usata, ci sono alcune cose da tenere in considerazione. Se l’autonomia del veicolo e il suo utilizzo illimitato sono aspetti dei quali non bisogna più preoccuparsi, è invece da considerare il costo di una stazione di ricarica.

Un veicolo elettrico può essere collegato a una presa di corrente standard, ma il processo di ricarica è lento e la batteria non si ricarica completamente prima di 6 o 8 ore. Pertanto, la maggior parte degli acquirenti di auto elettriche vorrà installare una stazione di ricarica. Per installare una stazione di ricarica, o wall-box, non c’è bisogno di particolari autorizzazioni, in quanto è considerata alla stregua di un comune elettrodomestico, per i cui consumi occorre far riferimento al tariffario del gestore della propria rete elettrica.

Per l’installazione sarà necessario rivolgersi ad un elettricista professionista, dotato di tutti i requisiti necessari al montaggio e che provvederà a fornirvi un impianto certificato secondo la Norma CEI 64-8. Inoltre, lo stesso tecnico al momento dell’installazione rilascerà la dichiarazione di conformità, effettuerà un test di funzionamento al fine di rilasciarvi il verbale di fine lavori. Per quanto riguarda il costo di una stazione di ricarica a casa, il Governo italiano negli ultimi anni ha previsto una serie di sgravi economici per tutti gli interessati.

È anche probabile che l'auto elettrica di seconda mano abbia subito una perdita di capacità della batteria. In passato alcune auto elettriche di prima generazione erano in grado di perdere fino al 35% di capacità dopo 8 anni di attività. Attualmente le cose sono notevolmente migliorate, gli stessi produttori riescono a garantire le batterie per ben 8 anni o 100.000 km percorsi con almeno il 70% di ricarica. Per verificare l'autonomia del veicolo prima di acquistarlo basta poco: effettua una ricarica completa e controlla lo stato di carica e l'elettronica del veicolo per conoscere l’autonomia prevista; questa sarà molto accurata in quanto tutti i veicoli dispongono di sistemi avanzati di monitoraggio.

Inoltre, informati sulle stazioni di ricarica disponibili al pubblico nell'area in cui guiderai l’auto il più delle volte. In genere, se la tua auto è collegata e in carica, puoi parcheggiare gratuitamente in posti riservati alla tua tipologia di auto.

Crescita del mercato delle auto elettriche di seconda mano

Mettendo insieme tutte queste informazioni, possiamo capire che un'auto elettrica usata può essere di grande valore per l'acquirente, qualora questi abbia tutti i requisiti per farne un buon uso. Anche se non sono adatte a tutti, le auto elettriche sono l'ideale per molte persone, alcune delle quali potrebbero anche non sapere di "rientrare nel profilo". Dal punto di vista economico, un veicolo elettrico è conveniente per molte persone, soprattutto se acquistato di seconda mano, non dimenticarlo!

Valuta tutte le opzioni, ma ricorda: un'auto elettrica di seconda mano è economicamente molto più vantaggiosa di quanto si possa pensare.


💡 Ti potrebbero interessare anche…

Se controlli prima dell'acquisto, ti risparmierai brutte sorprese.

Controlla la targa o il telaio senza impegno:
Visualizza un esempio di report CARFAX